Le aziende italiane e la mobilità elettrica

Secondo una ricerca di Ald Automotive, società leader nel noleggio auto a lungo termine, le aziende italiane sarebbero pronte a passare alla mobilità 100% elettrica.

In linea con il cambiamento culturale globale, anche le imprese nostrane vogliono riconvertire il proprio parco mezzi con veicoli elettrici o plug-in.

La ricerca di Ald ha preso in considerazione le abitudini aziendali, le prospettive future e le considerazioni riguardo ciò che ostacola questo cambiamento.

Tra i vantaggi, vengono menzionati il risparmio economico, le politiche di incentivo statale e la sostenibilità ambientale.

Mentre tra i fattori scoraggianti, sicuramente il sistema delle ricariche e la durata della batteria elettrica, ancora non ai massimi livelli di sviluppo.
Infatti, le aziende tendono non ad acquistare, ma ad affittare le auto elettriche.

Leggi tutti gli articoli sulla mobilità elettrica qui.

Ecco come sono cambiati i quiz patente nautica

Finalmente dopo 10 anni di gestazione, anche i quiz patente nautica hanno subito un rinnovamento, chiesto a gran voce dagli enti di settore.

L’obiettivo è quello di formare persone capaci di navigare, tralasciando aspetti troppo nozionistici e mnemonici.

I nuovi quiz per la teoria nautica sono effettivi dal mese di maggio 2022 e prevedono una serie di cambiamenti, come quelli inerenti alla sezione meteorologia, alquanto semplificata.

Eliminate anche le domande di fisica navale, mentre sono richiesti approfondimenti sulla risoluzione di piccole avarie, laddove non è previsto l’intervento del meccanico.

I nuovi quiz prestano più attenzione all’ambiente, al rispetto dell’ecosistema marino e alla conoscenza dei sistemi di sicurezza e localizzazione, come il gps.

Leggi tutto l’articolo su Autoscuole nel web.

Classe di merito familiare: come funziona?

La classe di merito è quel valore assicurativo calcolato in base al livello di sinistrosità dell’assicurato.
È in poche parole, il valore utilizzato dalle assicurazioni per individuare il rischio collegato alla Rc auto: più alta è la classe di merito, più l’interessato paga per l’assicurazione.
Con la legge Bersani è stato possibile per gli appartenenti alla stessa famiglia ereditare la classe di merito del familiare convivente, a patto che i veicoli appartenessero alla stessa categoria.

Oggi, grazie al Bonus-Malus famiglia, è possibile che tutti gli appartenenti allo stesso stato di famiglia ereditino la classe di merito più vantaggiosa, applicabile non solo ai veicoli della stessa categoria.

Inoltre, se prima l’eredità della classe di merito avveniva solo con la prima attivazione della Rc auto, ora anche con il rinnovo. Leggi tutto l’articolo qui.

Semaforo verde al countdown

Saranno installati in tutta Italia i semafori con il conto alla rovescia, non solo per i pedoni e i ciclisti, ma anche per i veicoli.

La notizia è diffusa dall’Asaps: l’associazione da per certo l’arrivo di un Decreto ministeriale per regolare l’installazione dei dispositivi countdown.

Il Mims ha già sperimentato in alcune città italiane questi dispositivi con ottimi risultati riguardo alla sicurezza sulle strade e alla riduzione dei tempi di attesa dei conducenti, già con il piede sull’acceleratore allo scattare del giallo.

In quali luoghi o intersezioni stradali si pensa di montare il conto alla rovescia? E quanto tempo ci vuole per l’approvazione in Gazzetta ufficiale?

Leggi tutto l’articolo su Autoscuole nel web.

Benzina: cosa fare per risparmiare

Come risparmiare benzina in pochi e semplici step.

Ammettiamolo, il momento storico per gli automobilisti non è proprio dei migliori: crisi del mercato e prezzi del carburante alle stelle ci stanno mettendo a dura prova.
Iniziamo dal portafogli con qualche consiglio utile per risparmiare benzina.

Eseguire la corretta manutenzione del veicolo permette di risparmiare carburante, salvaguardando le componenti del veicolo.
Inoltre, negli spostamenti è il caso di pianificare sempre il tragitto, per non rischiare di girare a vuoto alla ricerca della destinazione.

Guidare in maniera fluida, senza brusche frenate e ripartenze non solo consuma benzina, ma accelera l’usura dell’auto.

Se ti interessa l’argomento, puoi leggere tutto l’articolo qui.

Incentivi auto e moto 2022: ecco le novità

Il Governo ha appena approvato i nuovi incentivi per risollevare il settore delle vendite automobilistiche.
Il mondo automobilistico è in crisi da qualche anno, il Covid prima, poi la mancanza dei chip e infine la guerra in Ucraina hanno messo a dura prova le vendite di auto.
Il Governo italiano interviene varando nuovi incentivi per l’acquisto di auto elettriche, plug-in e termiche.

Per i prossimi tre anni sono stati stanziati circa 650 milioni di euro: i bonus previsti vanno da 2000 a 5000 euro con o senza rottamazione.

Ricorda: è possibile rottamare solo i veicoli appartenenti a classi inferiori a Euro 5 e il bonus è concesso alle persone fisiche.
Infatti, solo una piccola parte degli incentivi è riservata alle società di car sharing.

Leggi tutto l’articolo sul portale Autoscuole nel web.

Roma tra le città più trafficate al mondo

Roma è tra le città più trafficate al mondo. Almeno stando ai dati della classifica annuale della società americana Inrix.

La società è specializzata nella raccolta dati sulla mobilità e dal 2016 stila una classifica sulle città più trafficate al mondo: il Global Traffic Score Card.

I dati raccolti illustrano il tempo che in media un automobilista passa in automobile e la velocità media impiegata per raggiungere la destinazione.

In generale la situazione di città come Roma, Parigi, Londra appare migliorata rispetto agli anni precedenti, ma il lockdown e lo smart working causati dal Covid hanno influito sulla riduzione dei livelli di congestione.

Scopri tutte le città della classifica qui.

Ecco quali sono le auto preferite dalle donne

Il vecchio detto della donna al volante, pericolo costante, ha lasciato (per fortuna!) il posto a donne che non solo guidano molto bene, con una percentuale di incidenti nettamente inferiore agli uomini, ma che valutano l’acquisto di un’auto, il modello e il prezzo.

Secondo la ricerca del portale brumbrum, leader nella vendita e noleggio di auto usate, le donne preferiscono acquistare crossover, utilitarie e citycar.
Un po’ meno suv e station wagon.

Hanno anche un’idea precisa del budget da investire nell’acquisto dell’auto, infatti il 46% decide di spendere tra i 10 e 15 mila euro.

Se hai trovato interessante l’argomento, leggi tutto l’articolo sul portale Autoscuole nel web.

Patente a punti: come controllare i punti persi?

La patente a punti è stata introdotta nel 2003 per migliorare la sicurezza della strada imponendo regole più rigide per i conducenti.

Tutti partiamo da un totale di 20 punti, in seguito a infrazioni considerate più o meno gravi dal Cds, possiamo perdere punti da un minimo di 1 a un massimo di 10.

Dove puoi controllare il monte punti patente?

È bene tenere sempre d’occhio il totale dei punti patente a disposizione consultando:

il Portale dell’automobilista

il numero verde 848.782.782

scaricando l’app iPatente.

Se vuoi saperne di più, leggi qui

Prezzo della benzina: l’Italia primeggia per le accise

La guerra in Ucraina è sicuramente tra le cause che hanno determinato un aumento così repentino del prezzo della benzina, ma in realtà ci sono altri fattori che dobbiamo considerare.

In primis, il costo del Brent, cioè il costo del petrolio greggio al barile e tutte le attività legate all’estrazione, allo stoccaggio, alla distribuzione, che vanno a influire sul rincaro.

Inoltre, in Italia la benzina risente delle imposte, come l’IVA e le accise, che paghiamo dal 1930 circa per far fronte a emergenze quali calamità e guerre.

Sono circa 19 le imposte sul carburante, riunite in un’unica tassa dal 1995.

Vuoi saperne di più? Leggi qui.

Bonus revisioni, già attiva la piattaforma richieste

La piattaforma sul portale del Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili è già attiva, è possibile, cioè, fare richiesta del bonus revisioni 2022.

Il rimborso è stato introdotto dopo il rincaro sulle revisioni, dovuto all’adeguamento del tariffario ministeriale e alle spese accessorie.

Coloro che hanno effettuato la revisione obbligatoria tra novembre e dicembre 2021, possono già richiedere il bonus revisione.

Gli altri, devono attendere il prossimo maggio.

Leggi tutto l’articolo su Autoscuole nel web.

Cinture di sicurezza: gli italiani non le indossano

Il 33% degli italiani non indossa le cinture di sicurezza.

Il dato è il risultato di una ricerca dell’Anas, che conferma quando ancora si debba fare in merito alla cultura della sicurezza stradale. La formazione degli automobilisti è quindi una responsabilità, che richiama l’attenzione sul ruolo delle autoscuole.

Il 49, 47% degli adulti dimostra irresponsabilità alla guida, utilizzando in maniera scorretta gli indicatori luminosi e il cellulare.
Leggi tutto l’articolo qui.

  • 1
  • 2
Aperto dal Lunedì al Venerdì
Dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

Daytona Srl | Via Nomentana 945, 00137 Roma | P.IVA 07387761005
Sito realizzato da Autoscuole nel Web